Malattie cardiovascolari: novità in vista!

Malattie cardiovascolari: novità in vista!

Cari WWE-Followers,

 

sulla scia dell’ultimo articolo apparso sul nostro blog, continuiamo a celebrare l’eccellenza italiana in fatto di ricerca!

 

Questa volta per la rubrica Heart non scriverò nulla personalmente. Ci tenevo semplicemente ad invitarvi alla lettura di un articolo (nel caso ve lo foste perso!) apparso recentemente su La Stampa (27 Ottobre): “All’Università di Torino scoperto l’ormone che migliora il funzionamento del cuore”.

 

http://www.lastampa.it/2017/10/27/cronaca/alluniversit-di-torino-scoperto-lormone-che-migliora-il-funzionamento-del-cuore-denVR7L5xU6Zy5hait8ZzM/pagina.html

Human GHRH [https://www.phosphosite.org/proteinAction?id=19016&showAllSites=true]

 

Eh sì, perché una scoperta torinese apre nuove prospettive nella prevenzione e nel trattamento delle malattie cardiovascolari. La ricerca dimostra che il growth hormone-releasing hormone (GHRH) –  l’ormone ipotalamico che controlla il rilascio dell’ormone della crescita – è in grado di migliorare la funzionalità cardiaca e di attenuare l’ipertrofia cardiaca patologica, vale a dire l’aumento della massa del cuore, conseguente a stimoli come l’ipertensione arteriosa, le malattie delle valvole cardiache, la cardiopatia ischemica, oltre a fattori neuroumorali e genetici.

 

Ovviamente, come sempre, per chi volesse approfondire l’articolo scientifico è pubblico ed accessibile sulla rivista PNAS. Ecco a voi il link: http://www.pnas.org/content/114/45/12033.abstract

 

Alla prossima!

The following two tabs change content below.

Giulia Cerino

Ultimi post di Giulia Cerino (vedi tutti)

No Comments

Post a Comment

Comment
Name
Email
Website

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.